Mangia merda che ti passa: diario culinario di una coprofaga alla scoperta della reale realtà

Sentite, io lo confesso, ma non fateci troppo caso. La prima volta che ho mangiato la merda non ne avevo proprio voglia. Mi ero persino giurata che non avrei mai mangiato quella roba marrone e puzzolente. Ma poi mi sono lasciata convincere dalle necessità della situazione. "Meglio mangiar merda una volta, inghiottirla subito e poi il sapore passerà" mi son detta.

E, fattomi coraggio, ho introdotto lo stronzo in bocca, ho masticato un po' e ho deglutito. Gli altri commensali mi hanno guardata con compiacenza, mi hanno fatto discreti gesti di approvazione. Mi hanno fatta sentire parte di un gruppo, del loro gruppo. Della loro elite.

Con il tempo ho scoperto lo stupefacente mondo della merda, le mille sfumature di gusto, di aroma, di consistenza, l'abisso gastronomico tra la merda fresca che ti si scioglie in bocca e quella stagionata che puoi sgranocchiare, tra le merde quasi insapori sfornate con facilità e le merde frutto di un laborioso processo intestinale. E poi ho scoperto le varie ricette utili a esaltare i sapori di ogni merda: gratin, flambé, cottura al vapore... Per non dimenticare la presentazione sul vassoio di portata, che, diciamocelo, conta parecchio.

Con il tempo non è passato il senso di nausea, anzi è sempre più forte. Ma se prima la nausea mi creava un disagio psico-emotivo molto stressante, oggi vado in panico quando la nausea sembra allentarsi un po'. Mi sento vuota, persa, sbagliata. Inizio persino a domandarmi se il gioco valga la candela, se il mangiar merda valga il mio senso di consonanza con la realtà. Per fortuna porto sempre con me una barretta di merda da mangiare quando arrivano questi attacchi di panico: mangio merda e torna la nausea, mangio merda e mi sento di nuovo reale.

L'altro giorno sono andata a cena con Carla. Lei aveva già ordinato per sé quando mi sono seduta al tavolo. Io ho chiesto un bel piatto di merda, come al solito. E dopo qualche minuto il cameriere è tornato e ha deposto davanti a me una bella merda fumante e davanti a lei una abbondante impepata di cozze. Ho guardato l'impepata di cozze e poi Carla che la mangiava con gusto. Ho guardato l'impepata di cozze, Carla e poi la mia merda fumante.

Ho guardato l'impepata di cozze, Carla, la mia merda fumante e poi il mio stomaco rabbioso. E ho deciso. Non avrò scrupoli, lo dirò a tutti che mangia le cozze. Ah, Carla, se ti sputtanerò! Eh sì, brutta stronza, vedrai che figura di merda che ti farò fare!

Little Prince(ss)

Leggi anche:
* Elogio del mio culo: lo spot contro l'omofobia della Carfagna offende la diversità *qtlgb
* Nausee post sbornie cittadine
* Sex Appeal del non sense

26 commenti:

  1. mmm... ho come l'impressione che mi sfugga qualcosa...

    RispondiElimina
  2. Be se tutto cio che hai scritto è vero, complimenti io non so se riuscirei a farlo. Magari dammi il nome di questo ristorante così provo pure io....

    RispondiElimina
  3. Be se tutto cio che hai scritto è vero, complimenti io non so se riuscirei a farlo. Magari dammi il nome di questo ristorante così provo pure io....

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. però devo dirti che l'impepata di cozze è semplicemente deliziosa.... in ogni caso noi le cozze le gustiamo a casa; meglio se cotte alla brace ( noi usiamo il barbeque elettrico che è quasi la stessa cosa... )..... Poi le cozze le puoi condire con del formaggio e del pangrattato; sono sempre deliziose..... il limone sì; ma con parsimonia; c'è chi ama il limone su tutto.... io solo con parsimonia.....

    RispondiElimina
  6. cara mia, la merda è la cosa che noi umani sappiano fare meglio!
    è un qualcosa da gustare e deliziarsi nel farlo, poichè ogni merda ha una sua storia.
    come dici tu, la varietà di sapori, odori colori e consistenza è qualcosa di sublime, abbiamo una merda per ogni occasione.
    ovviamente per ognuno vi sono delle particolarità, io ad esempio preferisco gustarla direttamente dalla fonte, prodotta all'istante, calda fumante e profumata.
    pura essenza di chi la produce donandola con piacere.
    come si dice....de gustibus....

    RispondiElimina
  7. Pasolini a volte dà alla testa.

    RispondiElimina
  8. Io preferisco lo stronzo bello solido, piuttosto secco, quello che ha consistenza quando, ancora caldo, esce dal buco del culo e ti si infila in bocca. Lo si può anche succhiare, volendo, come fosse un pene. Se lo stronzo è bello largo, meglio ancora. Ultimamente ho parteciparo ad uno scat-party in cui due mie amiche di ''giochi'' si passavano tra loro lo stronzo e ognuna, a turno, se lo infilava nel culo. Solo a vedere questa scena sono venuto, ho eiaculato abbondantemente. Certo, cose del genere non sono per tutti, io parlo per mia esperienza, arrivare alla coprofilia è il risultato di un lungo percorso di devianze e di fantasie sessuali sempre più intense, di volgia di trasgressioni sempre più forti. Non mi nascondo e non mi pento, è il prezzo da pagare per ritrovare me stesso in una vita fatta spesso di delusioni, di frustrazioni, di stress. Altri si drogano sino ad uccidersi, io preferisco queste trasgressioni, ovviamente con le dovute cautele (leggasi: malattie trasmissibili ...). Ultimamente mi sta attraendo l'ass-pissing, usando un divaricatore che tiene ben dilatato lo sfintere anal di lei mentre io urino copiosamente nell'ampolla rettale. Io mi eccito da morire (ovviamente dopo aver urinato, le due cose non sono propriamente compatibili facendole insieme, chi ha provato sa di cosa parlo) ed anche la mia partner si eccita tantissimo (così mi dicono le mie partner che l'hanno provato) perchè oltre all'aspetto psicologico altamente eccitante loro avvertono nel retto la netta presenza di urina calda che pian piano tende a scendere verso il colon. Imperdibile !!!

    RispondiElimina
  9. ma che schifo...MEGLIO DROGARSI...CHE ABBASSARSI A STI LIVELLI QUA..SOLO UN DISPERATO PUO MANGIARE MERDA...E CHI E CHE SE LI BACIA PIU QUEI POVERI SFIGATI

    RispondiElimina
  10. e cmq CHISSA QUANTE MALATTIE E...CHE ALITO DA MERDA...
    BLEAH CHE SCHIFO....
    INCONCEPIBILE, PROPRIO!!!!

    RispondiElimina
  11. ma che schifo...MEGLIO DROGARSI...CHE ABBASSARSI A STI LIVELLI QUA..SOLO UN DISPERATO PUO MANGIARE MERDA...E CHI E CHE SE LI BACIA PIU QUEI POVERI SFIGATI

    RispondiElimina
  12. ho iniziato a farmi gagare in bocca da uomini che ero ancora ragazzino...( solo da uomini) ad una donna non lo farei mai!!! che schifo!! ma uno stronzo duro, amaro, sparato in gola da un' uomo ( meglio se etero e extracomunitario) e' per me un regalo di Dio...( e dato che sono un ragazzo molto carino...ne trovo di uomini sposati e di rumeni...marocchini...neri...che ci stanno ad usarmi come cesso...;)) soddiffazione maggiore quando magari poi incontro la mia ragazza e la bacio dolcemente...non sospetta nulla.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto meglio farsi cagare in bbocca da una dooonna

      Elimina
    2. Eccitantissimo. Che bello poterti conoscere!!

      Elimina
    3. Se vuoi dammi il tuo numero
      il mio è 3703063719

      Elimina
  13. hai mai provato le frittelle di merda e sborra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma mi piace farmi cagare in bocca e poi spalmarmelaù

      Elimina
    2. INNANZITUTTO CALMATI. E poi questo post è di graziella e carla fracci le due merde. Robert vi piscierà in goala. A me piace essere vomitato nel colon con tanto di culo spruzza merdine. Il figlio del sole e della luna vi fanno la cacca sulla lingua. Ed ella col peppone vi picchieranno a botta di uccella.

      Elimina
  14. Ciao merde sciaquarellee io sn capace di spruzzarvi le goccioline di merda in faccia vi faccio una bella merda verde in gola fumante spumeggiante godeteeeee godete tuttiii vi sborro a tt nel naso come se fosse il vicks così respirate meglio e vi salirà fin sopra lr cervella..e cadete dalle scaleeeee e baciatemi i piedi e l'uccello buon viaggio

    RispondiElimina
  15. Ma che buona la merda. Io l'ho mangiata con Pandora e Fedora, mmmm e che goduriaaa. Abbiamo mangiato una torta con la vale ripiena di merda fresca di cavalla con una glassa di sperma di antonio parlati e stefano martini pompini merdini. Wow ragazzi che sssssballllo non ci crederete, si è aggiunta anche Tania e Marzia alla tavola inbandìta e visto che avevamo già finito la torta si è offerta Giàda sbattendo sul tavolo la sua mutanda sporca di merda kilometrica. Wow che buona.

    RispondiElimina
  16. A voi donne che piace la merda e il piscio
    mandatemi un messaggio al numero 3703063719

    RispondiElimina
  17. Ti piscio in culo e ti cago io a te in testa ...!

    RispondiElimina

Il grande colibrì