Bunga-Bunga 43, Pilu 17: in un sondaggio il nuovo trionfo di Berlusconi, re del sesso 2010

"I sondaggi puniscono Berlusconi" titolano i giornali. Dimostrando quanto siano davvero comunisti. Il nostro sondaggio decreta al contrario un nuovo, clamoroso trionfo del Cavaliere: per il 43% dei nostri lettori, infatti, il nostro amatissimo (e fidanzatissimo) Presidente del Consiglio è stato il protagonista dell'anno appena passato nell'ambito della sessualità. Il Bunga-Bunga, insomma, paga (e paga profumatamente, a quanto sembra).

Neppure il Partito du Pilu, che pure macinerebbe spettatori nei cinema italiani, riesce a resistere: la vagina è stata prescelta solo dal 17% dei votanti. Insomma, l'organo femminile per eccellenza neppure sfiora il numero di preferenze raccolta dal (testa di) fallo. E si fa quasi raggiungere dai preservativi (15%). La pornografia gay ottiene solo il quarto posto, con il 10% dei voti, mentre in fondo alla classifica si registra l'ex aequo tra le bambole e il turismo, fermi al 6%.

Chissà cosa ci riserverà il 2011. Per ora, queste due prime settimane, con il clamoroso ritorno sulle scene di Ruby Rubacuori (nome più adatto a un abitante di Topolinia che ad una escort minorenne), sembrano annunciare un'altra esaltante vittoria del nostro latin premier: insomma, ci aspettano altri undici mesi e mezzo di appassionante porno-gossip! Rimanete sintonizzati, eh!

Little Prince(ss)

Leggi anche:
* 2010 odissea nel sesso: chi è stato il protagonista dell'anno nell'ambito della sessualità?
* Sanctum Bunga Bunga, intercede pro nobis: perché le porcate di Silvio fanno comodo a tutti
* Vorrei solo vedere i suoi sonni, se riesce a dormire... se fossi nella camera da letto di B.

4 commenti:

  1. HAHAHAHAH, fantastico sto post!

    RispondiElimina
  2. Mi aspettavo una vittoria anche più ampia di Berlusconi!

    RispondiElimina
  3. @ Alessandro:
    Eh, Silvio ti ha abituato male!

    RispondiElimina
  4. grazie Little Princess! gli italioti sono sintonizzati su quel canale da tempo ormai, continuano a ripetere "beato lui" e "magari mia figlia fosse invitata ad Arcore". Siamo un paese dove l'educazione sessuale viene ritenuta azione turbatrice per i nostri bravi ragazzi mentre i siti web porno (visitatissimi dai nostri figli) sono espressione della sessualità più distorta che un giovane possa imparare. E c'è ancora chi pensa che masturbarsi faccia perdere la vista (prima si diventava addirittura ciechi)! Poi ci sono quei ca. 10 milioni di bravi padri di famiglia e mariti per bene che ogni settimana vanno a prostitute e trans...ma questa è un'altra storia per un altro post di Little Princess!

    RispondiElimina

Il grande colibrì