I parcheggi degli esibizionisti? Cinema a luci rosse dal vivo! - Il sesso che si mostra (1° parte)

1° parte - I parcheggi degli esibizionisti? Cinema a luci rosse dal vivo!

Lo Standard Hotel di New York: ecco il nuovo paese dei balocchi per gli esibizionisti di tutto il mondo, con le sue enormi vetrate, il folto pubblico e la direzione esplicitamente “exhibitionist-friendly” [La Stampa]. Un luogo che ha scalzato nelle fantasie esibizioniste il cartello di benvenuto della città austriaca di Fucking, meta di generazioni di esibizionisti che hanno dato il meglio di sé davanti a macchine fotografiche e cineprese, tanto da costringere l’amministrazione comunale a installare delle telecamere a circuito chiuso [Bild]. E che dire dello scandalo scoppiato a Barcellona, con decine di ragazzi che consumano le prestazioni offerte dalle prostitute direttamente nelle strade del famosissimo mercato della Boqueria [El Pais]?

Ma gli esibizionisti non mancano neppure in Italia. C’è chi si rifugia nei privé (“Sopra è una normale discoteca per guardarsi. Poi le coppie vanno in un'altra sala con divanetti dove fanno sesso per conto loro o con altre coppie oppure assieme ai singoli. Nessuno ti obbliga a fare questo o quello” dice Mauro, 63 anni, da Milano) e chi ha la sfacciataggine di giocare nei negozi, come il vicentino Sergio: “Di solito vado senza slip e faccio in modo che qualche commessa possa vedermi mentre mi cambio”.

Ma molto più amati sono i cinema, magari “i cinema d’essai, sai, quei cinema dove c’è poca gente”, come consiglia il quarantenne milanese Luigi. E Vito, 34 anni, da Agrigento, racconta: “La coppia mi ha dato appuntamento al cinema. Io mi sono seduto accanto a lei. Si è fatta guardare dappertutto. Poi glielo ha tirato fuori e voleva che guardassi mentre lo masturbava, poi l'ha preso in bocca e ha alzato la mini. Io mi sono masturbato e sono venuto sui sedili davanti…”.

Ma neppure il cinema è il luogo ideale per chi ama esibirsi, come spiega ancora Luigi: “Al cinema ci può scappare un pompino, ma è sempre rischioso. Invece nel parcheggio si fa tutto quello che si vuole”. Proprio nei parcheggi si svolgono gli incontri più spinti, come raccontano Alessia e Stefano, una coppia di quarantenni romani: “Ci parcheggiamo in un angolo del parcheggio con le luci di posizione accese. Qualche singolo o eventuali altre coppie si avvicinano in macchina e se c'è gradimento reciproco si può scendere ed iniziare a giocare soft e poi più hard”.

Le coppie, nei parcheggi, possono esibirsi all’aperto (“Alle volte arriva qualche coppia che si mette a trombare o a fare pompini davanti all'auto a fari accesi” dice Paolo di Milano), ma, molto più frequentemente, preferiscono rimanere rifugiate in macchina. Perché, in certe occasioni, l’orda dei guardoni può essere davvero ingestibile...

Al parcheggio non si può andare all'avventura. Bisogna accordarsi tra la coppia e un guardone e trovarsi lì. Poi se arriva qualcun altro lo si fa accomodare, ma il primo fa da controllore. Noi in genere guardiamo o ci masturbiamo. Poi magari lei abbassa il finestrino, fa un ammiccamento... Ma anche solo guardare mi appaga molto, mi piace il lato intrigante della cosa, quello visivo” (Alessandro, 51 anni, Milano).

Il rapporto tra esibizionisti e voyeur nei parcheggi è un rapporto fugace, in cui il vetro di un finestrino segna il confine tra la fantasia e una realtà che, forse, in fondo, non si vuole davvero realizzare. E così si passano notti davanti a finestrini chiusi, giustificandosi con l’attesa della poco frequente - ma non impossibile - decisione della coppia di abbassare quel vetro per soddisfare oralmente il pubblico.

Si passano notti a lanciarsi sguardi, in un gioco in cui la distinzione tra chi guarda e chi si fa guardare, all’inizio apparentemente così chiara, si perde, si sfuma nei riflessi del vetro di quel maledetto e benedetto finestrino: “Mi faccio vedere mentre ammiro lei. E sei lei si mostra come si deve mi faccio vedere mentre mi masturbo. E se lei fa il cenno giusto…” spiega Lorenzo, 37 anni, di Novara.

O ancora, Federico da Parma: “Sono passato in un posto dove so che si fanno incontri e non c'era praticamente nessuno e me ne stavo tornando quando ho notato una macchina. Allora mi avvicino, parcheggio a fianco e c'era un ragazzo molto bello, tutto nudo, che si stava masturbando con la luce accesa. Non ci siamo detti nulla: non cercava incontri, si voleva solo far vedere. Poi lui è venuto, si è ripulito ed è ripartito”.

Ovviamente non tutti gradiscono il pubblico da parcheggio, come dimostra Vittorio, 32 anni, da Torino: “Mi ero imboscato con una tipa in un giardino dove c'è un parcheggio e una marea di guardoni è sbucata dai cespugli: siamo scappati via!”.

E poi c'è ci sono gli amanti della natura, che al cemento dei parcheggi preferiscono parchi, spiagge e boschi, unendo il piacere di fare sesso all'aperto a quello di farlo davanti a un pubblico. Di loro, però, parleremo settimana prossima...

Little Prince(ss)

I prossimi capitoli:
* 2° parte - Parchi (e spiagge) per porci: esibizionismo nella natura
* 3° parte - Esibizionismo, voyeurismo e dogging: riflessioni per l'uso...

Ti interessa l'esibizionismo e il voyeurismo? Segui questo ___fil rose___!

Leggi anche:
* Quando il sesso imita il porno: la foto di Jamie Foxx nudo e il video dell'orgia di Eric Dane
* Alla luce del sole e della luna - Inchiesta in 6 parti
* Villa Certosa come un set porno? Il reality tedesco e l'Italia che si masturba su Berlusconi

18 commenti:

  1. Io trovo i voyeur squallidi.

    10 settembre 2009 19.26

    RispondiElimina
  2. E' una pratica pericolosa

    11 settembre 2009 11.13

    RispondiElimina
  3. Certe cose è meglio farle casa propria...

    17 settembre 2009 11.05

    RispondiElimina
  4. Volevo intervenire con un commento degno di nota, ma… l'articolo mi piace, quindi… GRANDI!!! Continuate così!


    Cartomanzia dal vivo

    RispondiElimina
  5. io(37enne)e la mia ragazza(21enne)lo pratichiamo spesso,siamo della prov di arezzo e sempre pronti a farci guardare da porci guardoni !!!lo trovo eccitantissimo,anche se un pelo rischioso ;)di solito frequentiamo alpe di poti o parcheggio grande vicino bar frizzino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo guardare e quando capita anche partecipare se passate x rimini avisatemi

      Elimina
  6. fantastico farmi palpare la moglie da quei porci segaioli godo come un cornuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se vuoi vengo io a palpartela,palpare figa e tette è la mia passiona ma come facciamo a contattarci

      Elimina
    2. se vuoi io gli lecco la figa per ore

      Elimina
    3. METTI QUA TUO INDIRIZZO EMAIL E CI METTIAMO DACCORDO TE LA LALPO IO PER BENE

      Elimina
  7. dite tutti così per convizione o perché tanto non vi capita l'occasione

    RispondiElimina
  8. lasciate perdere il sesso all'aoerto

    RispondiElimina
  9. cerco amica per andare assieme al club prive

    RispondiElimina
  10. ciao sono una trav solo passiva sono a trieste mi vedete su www.annunci69.it sotto trav regione Friuli, nick cleopatra_trav, mi eccitano i parcheggi e ci vado spesso vado in macchina vestita più tirac... che posso, se uno mi fa un cenno salgo in gabina....mi eccita anche andare nei cinema porno e in un giardinetto a trieste pieno di guardoni, delle volte succede poco o nulla altre, scene da film di gerard damiano...
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me piace la figa non il cazzo

      Elimina
  11. a me piace l'asta,

    RispondiElimina
  12. se andate al cinema porno di vidor treviso li vedete di tutto

    RispondiElimina

Il grande colibrì